Notizie | Dall'Ente, Sociale
mercoledì, 20 marzo 2019

Il "taxi sociale"

Una risposta alle esigenze delle fasce più deboli della popolazione per la mobilità verso strutture sanitarie o per il disbrigo di pratiche di accertata utilità sociale.

Il servizio consiste nel mettere a disposizione dei richiedenti il mezzo di trasporto di proprietà comunale per effettuare viaggi individuali o collettivi nel raggio massimo di 250 km dal punto di partenza (Cantiano ndr): verso strutture sanitarie pubbliche, presidi medico-specialistici privati e in ogni altro caso in cui si ravvisi l’effettiva necessità dell’erogazione del servizio allo scopo di effettuare visite mediche generiche o specialistiche, esami clinici e di laboratorio, cure fisiche e/o riabilitative, disbrigo di pratiche di accertata utilità sociale.
Un servizio praticamente gratuitoin quanto l’utente pagherà un quota minima tenendo conto anche del reddito Isee. Per fare un esempio portare un utente a Cagli e ritorno, costerà poco più di un caffé.
Il trasporto sarà assicurato dall’’Auser provinciale (associazione di volontariato e promozione sociale ndr) che si occuperà, con propri operatori volontari, della guida del mezzo, senza alcun onere a carico della comunità. Potranno intervenire anche volontari locali.
Per quanto riguarda le prenotazioni, dovranno pervenire in Comune, almeno 5 giorni prima della prestazione, per consentire un’adeguata organizzazione. Ricordo infine che il servizio è di tipo sociale, non sanitario”.

Per le info su come richiedere il servizio consultare questo link.

torna all'inizio del contenuto