Bandi, gare e appalti | Avvisi Pubblicato: mercoledì, 04 dicembre 2019, Scade: lunedì, 23 marzo 2020

CONTRIBUTI PER GLI INTERVENTI A FAVORE DI PERSONE IN CONDIZIONE DI DISABILITÀ GRAVISSIMA - ANNO 2019

In conformità con quanto stabilito dalla Regione Marche con D.G.R. n.1138/2019 è possibile far domanda per il contributo per gli interventi a favore di persone in condizione di disabilità gravissima per l’anno 2019.

MODALITÀ DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER COLORO CHE HANNO GIA’ OTTENUTO IL RICONOSCIMENTO DELLA CONDIZIONE DI DISABILITA’ GRAVISSIMA:
Il disabile (o genitore, o suo familiare, o l’esercente la potestà o tutela o amministrazione di sostegno) al quale è stata riconosciuta la condizione di disabilità gravissima, dovrà presentare domanda di contributo all’ATS3 entro il 23 marzo 2020 secondo il modello di cui all’allegato “E”.
Per eventuali informazioni e richieste di modulistica contattare l’Assistente Sociale dell’ATS3 (0721.781088).
Tutta la documentazione e la modulistica sono inoltre disponibili sul sito dell’Ambito Territoriale Sociale n.3 www.socialecatrianerone.it , presso i comuni dell’ATS3 e presso gli uffici dell’ASUR MARCHE AV1.


COLORO CHE NON SONO IN POSSESSO DEL RICONOSCIMENTO DELLA CONDIZIONE DI DISABILITA’ GRAVISSIMA DOVRANNO PRESENTARE LA DOMANDA DI RICONOSCIMENTO.
 

REQUISITI RICHIESTI:

  • - Riconoscimento dell’indennità di accompagnamento di cui alla legge n.18 dell’11.02.1980 o di cui all’allegato 3 del DPCM n.159 del 2013;
  • - Certificazione medica specialistica attestante almeno una delle seguenti condizioni:

a. persone in condizione di coma, Stato Vegetativo (SV) oppure di Stato di Minima Coscienza (SMC) e con punteggio nella scala Glasgow Coma Scale (GCS)<=10;
b. persone dipendenti da ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa (24/7);
c. persone con grave o gravissimo stato di demenza con un punteggio sulla scala Clinical Dementia Rating Scale (CDRS)>=4;
d. persone con lesioni spinali fra C0/C5, di qualsiasi natura, con livello della lesione, identificata dal livello sulla scala ASIA Impairment Scale (AIS) di grado A o B. Nel caso di lesioni con esiti asimmetrici ambedue le lateralità devono essere valutate con lesione di grado A o B;
e. persone con gravissima compromissione motoria da patologia neurologica o muscolare con bilancio muscolare complessivo ≤ 1 ai 4 arti alla scala Medical Research Council (MRC), o con punteggio alla Expanded Disability Status Scale (EDSS) ≥ 9, o in stadio 5 di Hoehn e Yahr mod;
f. persone con deprivazione sensoriale complessa intesa come compresenza di minorazione visiva totale o con residuo visivo non superiore a 1/20 in entrambi gli occhi o nell’occhio migliore, anche con eventuale correzione o con residuo perimetrico binoculare inferiore al 10 per cento e ipoacusia, a prescindere dall’epoca di insorgenza, pari o superiore a 90 decibel HTL di media fra le frequenze 500, 1000, 2000 hertz nell’orecchio migliore;
g. persone con gravissima disabilità comportamentale dello spettro autistico ascritta al livello 3 della classificazione del DSM-5; h. persone con diagnosi di Ritardo Mentale Grave o Profondo secondo classificazione DSM-5, con QI<=34 e con punteggio sulla scala Level of Activity in Profound/Severe Mental Retardation (LAPMER) <=8;
i. ogni altra persona in condizione di dipendenza vitale (vedi Allegato 2 del D.M. 26/09/2016) che necessiti di assistenza continuativa e monitoraggio nelle 24 ore, sette giorni su sette, per bisogni complessi derivanti dalle gravi condizioni psico-fisiche In riferimento alla lettera i) l’utente dovrà produrre certificazione specialistica di struttura pubblica o privata convenzionata e/o accreditata che certifichi la condizione di dipendenza psico-fisica inerente alla patologia di cui è portatore, attestando quindi la condizione di “dipendenza vitale”.

TEMPI E MODALITA’:
È fissato al 31 gennaio 2020 il termine per la presentazione, da parte delle persone con disabilità o loro familiari, della domanda per il riconoscimento della condizione di disabilità gravissima di cui all’art. 3 c. 2 del D.M. 26/09/2016 alla competente Commissione Sanitaria Provinciale al fine di accedere al contributo regionale tramite spedizione raccomandata con ricevuta di ritorno o tramite PEC, utilizzando il modello “B” o “B1”. Per i residenti in uno dei comuni dell’ATS3 le domande dovranno essere inoltrate al seguente indirizzo:
A.V. 1 - PESARO Segreteria Commissione Sanitaria Provinciale:
U.O. Medicina Legale Via Nitti,30 - 61100 PESARO
PEC: areavasta1.asur@emarche.it
Saranno escluse le domande che perverranno alle Commissioni sanitarie provinciali oltre il suddetto termine o che risulteranno incomplete della documentazione richiesta ovvero prive del verbale di riconoscimento dell’indennità di accompagnamento e/o della certificazione medica specialistica;
L’INTERVENTO È ALTERNATIVO:
- al progetto “Vita indipendente”;
- all’intervento “Riconoscimento del lavoro di cura dei caregiver attraverso l’incremento del contributo alle famiglie per l’assistenza a persone affette da Sclerosi laterale Amiotrofica” di cui al presente atto;
- all’intervento a favore di minori affetti da malattie rare di cui alla DGR n.475/2019;
- alla misura “Assegno di cura” rivolto agli anziani non autosufficienti.

Scarica l'avviso originale completo (pdf)

torna all'inizio del contenuto