Bandi, gare e appalti | Avvisi Pubblicato: venerdì, 04 ottobre 2019, Scade: giovedì, 07 novembre 2019

Assegno di cura per anziani non autosufficienti

aperti i termini per la presentazione della domanda da presentare entro le 13,00 del 06/11/2019

AVVISO PUBBLICO 
IL coordinatore dell'ambito sociale n. 3 rende nota L’apertura dei termini per la presentazione della domanda per
L’ ASSEGNO DI CURA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI 

La domanda dovrà essere presentata, corredata della documentazione richiesta entro le ore 13,00 del 06/11/2019
(clicca qui per scaricare l'avviso completo - clicca qui per scaricare il modulo per la domanda

DESTINATARI
Sono destinatari dell’Assegno di Cura gli anziani non autosufficienti residenti nei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n. 3 (ATS 3) le cui famiglie attivano interventi di
supporto assistenziale atti a mantenere la persona nel proprio contesto di vita e di relazioni.  
Gli interventi possono essere gestiti dai familiari o attraverso assistenti familiari in possesso di regolare contratto di lavoro, iscritti al registro regionale presso i Centri per l’Impiego
comunque formati nelle modalità indicate dalla DGR n. 118/2009. 

REQUISITI 
La persona anziana assistita deve:
• avere compiuto i 65 anni di età alla data di scadenza del presente avviso pubblico;
• essere dichiarata non autosufficiente con certificazione di invalidità al 100% (vale la certificazione di invalidità anche per il caso di cecità);
• aver ricevuto il riconoscimento definitivo dell’indennità di accompagnamento (ovvero dell’assegno per l’assistenza personale continuativa dell’INAIL se rilasciato a parità di 
condizioni dell’indennità di accompagnamento dell’INPS e alternativo alla stessa misura);
• essere residenti, nei termini di legge, in uno dei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n. 3 (Acqualagna, Apecchio, Cagli, Cantiano, Frontone, Piobbico, Serra Sant’Abbondio); 
in caso di residenti nei Comuni di cui sopra, ma domiciliati fuori dal territorio dell’ATS 3 l’assegno di cura vale solo nel caso di Comuni confinanti con il territorio dell’Ambito
Territoriale Sociale n. 3 (non sono accoglibili le domande di chi vive in modo permanente in strutture residenziali di cui alla l.r.  20/2002 e l.r.  20/2000);   
• usufruire di un’adeguata assistenza presso il proprio domicilio o presso altro domicilio privato nelle modalità verificate dall’assistente sociale dell’A.T.S. 3 assieme all’Unità
Valutativa Integrata (UVI). 

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO ECONOMICO 
L’entità dell’Assegno di Cura è pari ad € 200,00 mensili e viene concesso per la durata di 12 mesi, salvo interruzioni o scorrimenti, a partire dal mese di dicembre 2019.   Non costituisce vitalizio
ma supporto personalizzato nell’ambito del P.A.I. (Piano Assistenziale Individualizzato). Al termine dei 12 mesi, a seguito della presentazione di una nuova domanda, la graduatoria
dell’ATS 3 verrà ricostituita. 

REQUISITI E MODALITÀ DI ACCESSO 
Per accedere all’Assegno di Cura è necessario presentare domanda redatta su apposito modello direttamente allo sportello dell’Ambito Territoriale Sociale n° 3, Via G. Lapis n. 10 - 61043 –
Cagli (PU); spedita a mezzo di raccomandata a.r. inviata all’indirizzo “Unione Montana del Catria e del Nerone, Via Lapis n. 8 -61043 – Cagli (PU) - (farà fede il timbro di spedizione 
dell’Ufficio Postale); attraverso Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo cm.cagli@emarche.it (farà fede la data di invio),  
Entro e non oltre le ore 13.00 del  06/11/2019 corredata della seguente modulistica: 

- certificazione di invalidità al 100% - indennità di accompagnamento;
- indicatore della situazione economica equivalente “ordinario” - ISEE (valutazione DSU);
- copia di un valido documento di identità del beneficiario e del richiedente (qualora non coincidano);
- modulo “Modalità di pagamento”:
- quanto altro richiesto dal bando completo. 

Oltre all’anziano stesso possono presentare domanda di accesso all’Assegno di Cura: 
- i familiari o soggetti delegati;
- il soggetto incaricato della tutela dell’anziano (amministratore di sostegno, tutore, curatore) in caso di incapacità temporanea o permanente.  
Verranno attivati controlli sulle domande pervenute. 
INCOMPATIBILITA’
L’Assegno di Cura è incompatibile con il servizio SADIS; con l’intervento Home Care Premium; con Assistenza Domiciliare Indiretta per over 65 anni in situazione di particolare gravità di cui al
F.N.A. “Disabilità gravissima”; con gli interventi relativi alla “Vita Indipendente”.
In caso di presenza di più soggetti non autosufficienti nello stesso nucleo familiare viene concesso un massimo di n° 1 assegno. 

INTERRUZIONE E SOSPENSIONE DELL’ASSEGNO 
L’Assegno di Cura si interrompe nei seguenti casi:
- inserimento in maniera permanente del beneficiario presso una struttura residenziale;
- accesso del beneficiario al servizio SADIS o Home Care Premium;
- venir meno delle condizioni previste dal P.A.I. e del Patto per l’Assistenza;
- venir meno delle condizioni di accesso e, in genere, delle finalità previste dall’intervento;
- rinuncia scritta del beneficiario;
- decesso del beneficiario:
- non sono accoglibili le domande di coloro che vivono in modo permanente in strutture residenziali ex l.r. 20/2002 e l.r.20/2000 (es. residenze protette, RSA). 
L’Assegno di Cura si sospende in caso di ricovero temporaneo del beneficiario presso strutture residenziali o ospedaliere per periodi superiori a 30 e fino ad un massimo di 120 giorni dopodiché è prevista la revoca del
beneficio e la non erogazione dell’importo relativo ai mesi di ricovero.  

MODALITA’ DI ACCESSO ALL’ASSEGNO DI CURA 
Il Comitato dei Sindaci dell’ATS 3 approva la graduatoria d’ambito delle domande ammissibili redatta sulla base del minore reddito ISEE e dell’età maggiore in caso di pari ISEE. La
graduatoria non da immediato accesso al contributo.
L’Assistente Sociale dell’ATS 3 provvede alla stesura di un Piano di Assistenza Individualizzato (P.A.I.) e di un Patto per l’assistenza domiciliare sottoscritto dal Coordinatore dell’ATS
n. 3 con la famiglia che assiste l’anziano o con l’anziano stesso. 

Gli interessati potranno reperire i modelli di domanda e richiedere informazioni presso: 
- Ambito Territoriale Sociale n° 3 – Via G. Lapis n. 10 – 61043 Cagli (PU) - Tel. 0721 781088;
- Ufficio Servizi Sociali dei Comuni di Acqualagna, Apecchio, Cagli, Cantiano, Frontone, Piobbico, Serra Sant’Abbondio;
- Sul sito: www.socialecatrianerone.it 

         Cagli, 02/10/2019                                       Il Coordinatore ATS n.3 
       Dott. Stefano Cordella 

 

(clicca qui per scaricare l'avviso completo - clicca qui per scaricare il modulo per la domanda

 

torna all'inizio del contenuto